Amico del Consumatore
Sito Ideale

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 21/03/2020

❗️Covid-19, il Coronavirus e la QUASI SOSPENSIONE dei MUTUI.. 🏛💰






👉 Con il decreto «cura Italia» (18/2020) il Governo ha esteso la moratoria sui mutui prima casa, già concessa con il Dl 9/2020 a chi si è visto SOSPENDERE O RIDURRE L’ORARIO DI LAVORO per almeno 30 (trenta) giorni. Pertanto, nei prossimi nove mesi anche i LAVORATORI AUTONOMI potranno richiederla se certificano di aver subìto PERDITE pari al 33% SUL FATTURATO (sul trimestre successivo a febbraio 2020 rispetto all'ultimo trimestre 2019) – senza limitazioni di reddito e quindi senza che sia necessaria alcuna documentazione ISEE.

❌ Tuttavia NON E’ TUTTO COSI’ SEMPLICE come si potrebbe pensare …o sperare.

👉 La procedura di sospensione richiede l'intervento della propria BANCA, alla quale andrà presentata la domanda. Non sono però ancora chiare le modalità operative ma comunque bisogna farsi trovare preparati – anche perché il fondo non è illimitato. Stiamo parlando di un Fondo di solidarietà di circa 400 milioni di Euro, rivolto soltanto ai mutui “PRIMA CASA”. Oltretutto, l'immobile acquistato non deve superare 250 mila Euro.

❌ La DOCUMENTAZIONE NECESSARIA per accedere al Fondo.
👉 Come si è detto, niente ISEE, in questo caso, ma basta un’AUTOCERTIFICAZIONE per le PARTITE IVA che dovranno dichiarare di aver registrato (sulla base delle dichiarazioni Iva) in un trimestre (o in un minor lasso di tempo) successivo al 21 febbraio 2020 un CALO del proprio FATTURATO superiore al 33% del fatturato risalente all’ultimo trimestre 2019, a causa delle restrizioni operate per contenere l’emergenza da Coronavirus. Si attendono comunque chiarimenti sul punto, in quanto non è ancora chiaro cosa si debba intender per “un minor lasso di tempo” - vedremo meglio nei prossimi giorni.

❗️ Analogamente, è atteso un decreto attuativo del Mef che dovrà “modulare” la durata della sospensione per quanto riguarda la diversa fattispecie di chi ha subìto una riduzione dell’orario di lavoro o la sospensione dall’attività.

⚠️⚠️ ATTEZIONE ⚠️⚠️
👉 Dal punto di vista strettamente economico, si deve considerare che la SOSPENSIONE DEL MUTUO POTREBBE NON ESSERE NEMMENO CONVENIENTE - seppure utile per superare una situazione di emergenza.
➡️ In sostanza, dopo la sospensione del mutuo (che blocca la sola quota capitale) riparte il rimborso, con conseguente ALLUNGAMENTO DEL PIANO DI AMMORTAMENTO - pari alla durata della sospensione - e il mutuatario dovrà CORRISPONDERE COMUNQUE alla banca ANCHE LA META’ DEGLI INTERESSI MATURATI sulle rate non versate.

✅ Pertanto, per chi può sostenere questo periodo di crisi – almeno nel breve – può risultare a volte più conveniente procedere con una RINEGOZIAZIONE ovvero una SURROGA DEL MUTUO in essere, per rinegoziare tassi e tempi ossia ottenere rate più basse, magari beneficiando dell’IRS (l’indice di riferimento per i mutui a tasso fisso) ancora in discesa.

👉L’Associazione resta a disposizione di tutti gli associati per una valutazione del mutuo in essere al fine di valutare la soluzione più efficace e conveniente.
👉 Ricordiamo che l’Associazione fornisce a tutti gli associati una pre-analisi gratuita di tutti i mutui e finanziamenti.

📧Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
☎️chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutte le mattine dal MARTEDI’ al VENERDI’ dalle 9.30 alle 13.

Seguici sulla nostra pagina Facebook





Torna Indietro Torna Indietro


I nostri contatti



Ass. Amico del Consumatore
Via Adolfo Albertazzi, 19
00137 Roma
(zona Talenti - Montesacro - Nomentana)

Telefono: +39.331.9460534
eMail: info@amicodelconsumatore.it
Facebook: Amico del Consumatore
Associati: Diventa Socio

Dove Siamo


Newsletter


Iscriviti alla Newsletter:
(eMail o SMS)
Iscrivimi
Cancellami

Non Facciamo Spam, Non Facciamo Pubblicità, Non Vendiamo i Tuoi Dati!
Torna SU