Amico del Consumatore
Sito Ideale

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 10/10/2019

E' TEMPO DI BONUS!


LUCE, GAS, ABBONAMENTI TRASPORTO PUBBLICO, ASILO NIDO

E' TEMPO DI BONUS PER GLI “AVENTI DIRITTO”

I bonus sono agevolazioni economiche che spettano alle famiglie economicamente disagiate. Si possono richiedere in qualunque momento dell'anno, hanno validità 12 mesi a far data dalla presentazione della domanda e si rinnovano, se permangono le condizioni, ripresentando il modello ISEE dell'anno corrente un mese prima della scadenza del bonus.

Ricordiamo che il modello ISEE ha validità per il solo anno in cui viene emesso.

Le agevolazioni consistono in una riduzione dell'importo della bolletta (pari a complessivi € 90 annui per singola fornitura), che viene applicato direttamente in fattura dall'ente erogatore.

Per rientrare tra gli “aventi diritto” occorre avere un reddito ISEE non superiore ad € 8.107,50.

Per le famiglie con più di 3 figli a carico, il valore ISEE si alza fino ad un massimo di € 20 mila.

Solitamente la proprietà, di qualunque immobile, comporta il superamento delle soglie sopra descritte.

E' POSSIBILE presentare UN'UNICA DOMANDA per accedere ai diversi BONUS.

L'Associazione Amico del Consumatore Vi aspetta per ulteriori ed eventuali chiarimenti. Insieme verificheremo i requisiti per poi procedere all'inoltro della domanda.

Vi ricoridamo che le domande potranno essere presentate personalmente, oppure tramite un Caf, come quello con noi convenzionato. In quest'ultimo caso vi garantiamo tempi rapidi e senza fare la fila.






Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutti i MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle 9.30 alle 12.30

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore.






Notizia 07/08/2019

TIM VODAFONE WIND FASTWEB TRE: E' TEMPO DI RIMBORSI PER LA ILLEGITTIMA FATTURAZIONE A 28 GIORNI!


TIM VODAFONE WIND FASTWEB TRE
E' TEMPO DI RIMBORSI PER LA IILLEGITTIMA FATTURAZIONE A 28 GIORNI

Arrivata la parola fine per la fatturazione a 28 giorni applicata dalle compagnie telefoniche sulla telefonia fissa o fissa/mobile, ma le compagnie telefoniche “latitano”

Il Consiglio di Stato, pochi giorni fa, alla metà di luglio, ha sancito il diritto al rimborso dei consumatori per l'indebito passaggio della fatturazione da 30 a 28 giorni.
Il periodo rimborsabile va dal 23/6/2017 al 5/04/2018.
Il rimborso prevede un indennizzo economico oppure la fruizione di un servizio gratuito per un lasso di tempo (generalmente 6 mesi), ovviamente la scelta dell'uno fa decadere l'altro.

Se si è ancora clienti della compagnia telefonica il rimborso dovrebbe avvenire automaticamente.
In caso non lo foste più è necessario presentare reclamo scritto tramite raccomandata AR, oppure PEC al gestore telefonico. Quest'ultimo ha 45 giorni di tempo per riscontrare la vostra richiesta.

Ma i rimborsi arrivano a stento ...
RIVOLGITI ALLORA ALL'AMICO DEL CONSUMATORE

Di fronte ad una mancata risposta o risposta insoddisfacente la nostra associazione resta a vostra disposizione per eventuali chiarimenti e/o necessità.
Valuteremo l'avvio della pratica di conciliazione e vi assisteremo per ottenere quanto previsto dalla recente sentenza del Consiglio di Stato.

Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutti i MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle 9.30 alle 12.30

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore.





Notizia 11/06/2019

TEMPO DI VACANZA.......ROVINATA. NON FARTI TROVARE IMPREPARATO


TEMPO DI VACANZA.......ROVINATA
FATTI TROVARE PREPARATO …. PER FAR VALERE I TUOI DIRITTI






Un altro anno è finito e finalmente arrivano le meritate vacanze.

Importante sapere che di fronte ad un eventuale danno da “vacanza rovinata” la soluzione e noi siamo qui.

Non alterarti....agiamo insieme!

Abbiamo riassunto una breve casistica con le situazioni più frequente:

Soggiorno in struttura diversa da quella prescelta
(Giudice di pace Milano, 19/04/2016).
False aspettative generate dai depliant pubblicitari
(Trib. Potenza, 26/04/2012).
Mancato rispetto del pacchetto “all inclusive” o viaggio “tutto compreso”
(Trib. Monza Sez. I, 11/01/2012)
Disturbo della quiete per attività rumorosa vicino al resort
(Trib. Arezzo, 20/03/2012).
Cancellazione del volo di rientro e ritardo sull’orario di arrivo
(Trib. Roma Sez. IX, 23/05/2011).
Bagaglio smarrito e ritardo consegna o perdita del bagaglio (e viaggio di nozze)
(Tribunale Reggio Emilia, 23/02/2013, n. 279 e Trib. Torre Annunziata, Sent., 14/04/2014).
Rapina e aggressione subita nel villaggio turistico
(Cass. 6830 del 16/03/2017).

E LO SAI CHE :

Vacanza rovinata in seguito a sinistro stradale
Il danno da vacanza rovinata, in conseguenza di un incidente stradale occorso alla vigilia della partenza, che impedisce alla vittima sia di partire, sia di modificare o annullare il viaggio programmato, dovrà essere risarcito dalla compagnia assicuratrice (comprese le eventuali penali previste per la disdetta del viaggio).
Tale tutela si estende anche al familiare non direttamente coinvolto nel sinistro, che, a sua volta, ha dovuto rinunciare alle vacanze (Trib. Reggio Emilia n. 436, Sez. I, 30/03/2016).

Buone vacanze a tutti!

Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutti i MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle 9.30 alle 12.30

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore.









Notizia 10/06/2019

PIOVONO MULTE SULLE COMPAGNIE AEREE PER APPLICAZIONE DI PENALI ILLEGITTIME ...ARRIVANO I RIMBORSI PER I CONSUMATORI!






PIOVONO MULTE SULLE COMPAGNIE AEREE PER APPLICAZIONE DI PENALI ILLEGITTIME
...ARRIVANO I RIMBORSI PER I CONSUMATORI

SEI VITTIMA DI PENALE? CONTATTACI PER ESSERE RIMBORSATO

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato la compagnia aerea Blue Panorama Airlines S.p.A. per un milione di Euro accertando una pratica commerciale scorretta in violazione degli articoli 24 e 25 del D.Lgs. n. 206/2005 (Codice del Consumo).

https://www.agcm.it/dotcmsdoc/allegati-news/PS11076_scorr%20-%20sanz_omi.pdf

In particolare, la condotta accertata ha riguardato l’applicazione ai consumatori di una penale (inizialmente con il pagamento di un nuovo biglietto aereo, sostituita poi con il pagamento di € 50 euro per tratta) per registrazione/prenotazione on line “non corretta” del nominativo. L'omissione di lettere o del secondo/terzo nome o cognome, spesso erano dovute al sistema vista la limitata dimensione del campo dedicato.

Il passeggero veniva a conoscenza di questa penale solo in aereoporto al momento del ceck in per l'imbarco, infatti ne' nel sito ne' nell'informativa della prenotazione on line veniva fatta menzione di tutto cio', pena il divieto d'imbarco per il passeggero di fronte al rifiuto del pagamento seduta stante.

In seguito alle numerose segnalazioni l'AGCOM ha elevato la multa alla Blue Panorama Airlines:

• La compagnia non aveva diritto ad applicare la penale in quanto tali omissioni non compromettevano la sicurezza della circolazione aerea.
• L'applicazione della suddetta penale, avveniva direttamente in aeroporto, nell’imminenza del volo e a pena di divieto d’imbarco.
• La compagnia non forniva alcuna informazione preventiva circa le conseguenze dell’incompleta annotazione del nominativo in sede di prenotazione.

Se rientri tra questi consumatori vieni a trovarci chiederemo insieme il giusto rimborso a te spettante.

Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutti i MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle 9.30 alle 12.30

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore.









Notizia 03/06/2019

SEI VITTIMA DEGLI INVESTIMENTI IN DIAMANTI? HAI DIRITTO AL RISARCIMENTO DALLA BANCA







SEI VITTIMA DEGLI INVESTIMENTI IN DIAMANTI? HAI DIRITTO AL RISARCIMENTO DALLA BANCA

RICHIEDIAMOLO INSIEME GRATUITAMENTE, PARTE LA NOSTRA AZIONE COLLETTIVA

E' la prima, ma IMPORTANTISSIMA, sentenza di RISARCIMENTO DEL DANNO subito dai clienti che, fidatisi delle parole degli operatori bancari, anziché fare un investimento “sicuro” si sono ritrovati ad acquistare diamanti perché convinti da una pubblicità ingannevole.

La svolta che si attendeva per agire “proficuamente” arriva dal Tribunale di Verona ed è recentissima, 23 maggio 2019.

La vicenda in questione riguarda un investitore indotto dalla propria banca (ex Banco Popolare di Verona ora BPM) ad acquistare diamanti proposti come un “bene rifugio” su cui investire.

I diamanti erano venduti ad un prezzo di circa quattro volte il reale valore e Intermarket Diamond Business, provvedeva a pubblicare fittizie quotazioni su noti quotidiani finanziari che in realtà erano soltanto delle pubblicità a pagamento prive di riscontro o attendibilità.

La sentenza accerta la piena responsabilità della banca che faceva da intermediaria promuovendo l’acquisto di diamanti e procurando così il danno dell'investitore.

Molti associati si sono rivolti alla nostra Associazione per avere un supporto gratuito e fare una azione collettiva contro le banche. Unisciti a noi!

Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutti i MARTEDI’ e GIOVEDI’ dalle 9.30 alle 12.30

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore.







<< < 1112 13 14 15 16 17 18 19 20 > >>

Torna SU