Amico del Consumatore
Sito Ideale

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 16/03/2020

SERVIZI DISDETTI, ANNULLATI, comunque NON UTLIZZATI per l’emergenza Coronavirus


❗️ L’Associazione, al fine di aiutare i consumatori associati in questo momento difficile, ricorda che possiamo assistervi per tutte le vicende legate a SERVIZI DISDETTI, ANNULLATI, comunque NON UTLIZZATI per l’emergenza Coronavirus.

⚠️ Vi ricordiamo che POTETE CHIEDERE IL RIMBORSO per:

➡️ spese sostenute per viaggi (treni, aerei, hotel, ecc.) e relative a soggiorni di piacere, concorsi pubblici, ecc. ;
➡️ spese sostenute per biglietti e abbonamenti spettacoli o eventi;
➡️spese sostenute per le rette per gli asili privati e comunali e quelle per il servizio di refezione scolastica;
➡️ spese sostenute per attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere, centri culturali, centri ricreativi, ecc.

❌ In molti ci state chiamando chiedendo SE I TERMINI PER I RICORSI contro multe e cartelle esattoriali sono sospesi: I TERMINI NON SONO SOSPESI (al momento della pubblicazione di questo post).❗️

⚠️ CHIAMATE O SCRIVETE E VI DAREMO INDICAZIONE SU COME PROCEDERE PER OGNI NECESSITA'.

👉 e se non ci riuscite da soli, l’Associazione può agire per voi 🤝 restiamo vicini ai consumatori, nel rispetto delle limitazioni imposte dal Governo in questo momento difficile.

📧Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
☎️chiamaci 331 94 60 534






Notizia 03/03/2020

IL CORONAVIRUS ..E I RIMBORSI PER CAUSA DI “FORZA MAGGIORE”






VIAGGI, EVENTI, PRENOTAZIONI ALBERGHIERE SALTATE ...QUANDO HAI DIRITTO AL RIMBORSO?
Scoprilo con noi!
🆘 L'Amico del consumatore ti informa e ti assiste durante tutta la procedura.


👉 Ecco alcuni degli scenari ipotizzabili:

❌ CANCELLAZIONE DA PARTE DELLE AUTORITA' STATALI
Qualora la cancellazione o il blocco sia disposto da un'Autorità, non c'è nessuna “penale” a carico dell'utente. ✅ Nel caso siano già stati versati acconti, si ha diritto ad essere rimborsati anche per le somme pagate (per esempio: blocco voli verso la Cina, gite scolastiche).
✅ Stesso diritto al rimborso lo hanno i residenti nella cosiddetta “zona rossa” o i soggetti in quarantena in quanto impossibilitati a muoversi su disposizioni delle Autorità.

❌ ANNULLAMENTO DECISO DA ORGANIZZATORE E/O TOUR OPERATOR
Se l'annullamento del viaggio o dell'evento (es. mostra, rappresentazioni) è deciso dal tour operator o dall'organizzatore, per motivi precauzionali,
✅ l'utente ha diritto al RIMBORSO TOTALE, O, in caso di viaggio, ad un VOUCHER in una sistemazione equivalente o superiore, che sarà a completo carico del tour operator o dell'organizzatore.
✅ Nel caso in cui il pacchetto turistico venga modificato dal tour operator, si ha diritto, prima dell'inizio del viaggio, a RECEDERE dal contratto gratuitamente ed al RIMBORSO totale degli eventuali pagamenti effettuati (Codice del Turismo art. 41 comma 4 e 5).
Tutto cio' in virtu' del fatto che l'evento pandemico rappresenta una circostanza straordinaria.

❌ AEREOPORTI E VETTORE AEREO COMUNITARI
Nel caso di cancellazione del volo in cui l'aeroporto sia collocato all'interno dell'Unione Europea o il vettore aereo sia comunitario
✅ il passeggero ha diritto al RIMBORSO TOTALE del biglietto per la parte di viaggio non effettuato oppure alla riprogrammazione di una data successiva a seconda delle sue esigenze e delle disponibilità di posti.

❌ DISDETTA DA PARTE DELL'UTENTE
Se è il consumatore stesso a chiedere la disdetta, per una sua scelta personale, - nonostante il servizio sia garantito - ➡️ non avrà diritto a nessun rimborso, ma vigeranno le clausole contrattuali sottoscritte al momento della prenotazione.

🤝 Rimaniamo a vostra disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e/o per seguirvi in tutte le fasi della procedura di rimborso.


❗️ Ricorda hai 30 giorni per chiedere il RIMBORSO. ❗️


📧Scrivici info@amicoldeconsumatore.it
☎️chiamaci 331 94 60 534
oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutte le mattine dal MARTEDI’ al VENERDI’ dalle 9.30 alle 13.

Seguici sulla nostra pagina Facebook







Notizia 19/02/2020

PREANALISI GRATUITA PER TUTTI GLI ASSOCIATI










Notizia 13/02/2020

Buoni fruttiferi postali serie Q P-Q, puoi RICHIEDERE gli interessi pattuiti (molto più ALTI)






Si continua a parlare di BUONI FRUTTIFERI POSTALI (serie Q e P-Q) ma l'informazione è poca e spesso confusa. Cerchiamo allora di fare un pò di chiarezza, alla luce delle ultimissime sentenze.

Ebbene, la questione ultimamente ha riguardato gli INTERESSI degli ULTIMI DIECI ANNI, ossia dal 21° al 30° anno. Infatti, sui titoli delle serie in esame, spesso Poste apponeva un TIMBRO con l'indicazione dei nuovi tassi, PEGGIORATIVI rispetto a quelli indicati sul titolo originario. Il timbro, tuttavia, si limitava ad indicare i rendimenti per i primi venti anni, nulla dicendo in merito ai dieci anni finali – regolati invece dagli alti rendimenti indicati nella griglia stampata sul titolo originario.

Cosa ha fatto Poste? Facile, ha liquidato l'ultimo decennio “replicando” il tasso di interesse modificato con il timbro (ma valido solo fino al ventesimo anno).

Così facendo HA EVITATO DI PAGARE AI RISPARMIATORI i tassi molto più alti indicati sul titolo originario. Ma questa condotta è stata ritenuta arbitraria ed illegittima.

Il Tribunale di Milano, infatti, con la recentissima sentenza del 9 gennaio 2020 (sulla scia di altre recenti sentenze e pronunce dell'ABF) ha chiarito che il timbro che modifica i tassi ha efficacia per i primi venti anni e quindi per i successivi dieci anni l'unica fonte di determinazione dei tassi è il titolo originario (con i rendimento molto più alti di quelli indicati nel timbro).

Ciò perché l'art. 4 del DM 13/06/1986 prevedeva che le somme complessivamente dovute per capitale ed interessi risultano dalle tabelle riportate a tergo dei buoni medesimi. Nel caso di specie, per le serie P come in quella Q, la rettifica dei tassi è avvenuta solo parzialmente, lasciando inalterato il rendimento originario.Come conseguenza, Poste dovrà riconoscere per l'ultimo decennio un rendimento molto superiore.

Pertanto, se hai buoni postali fruttiferi delle serie in oggetto, PUOI OTTENERE IL PAGAMENTO DI INTERESSI MOLTO SUPERIORI (per il periodo) anche se hai già riscosso il titolo.

A tutti gli associati offriamo una CONSULENZA GRATUITA per valutare la tipologia del titolo postale e gli interessi da recuperare su tutte le serie ! Anche quelle AF AA2 …

📧Scrivici info@amicoldeconsumatore.it

☎️chiamaci 331 94 60 534

oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutte le mattine dal MARTEDI’ al VENERDI’ dalle 9.30 alle 13.

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore






Notizia 12/02/2020

SIMoITEL “Registro cattivi pagatori telefonici” ..quando la segnalazione diventa un abuso






Dal mese di Aprile 2019 è diventato operativo SIMoITEL (Sistema Informativo sulle Morosità Intenzionali nel settore della telefonia).

Una “black list” di cattivi pagatori pensato dalle compagnie telefoniche per tutelarsi dai mancati pagamenti dei propri clienti.
Tale banca dati è gestita dal CRIF (Centrale Rischi d’Intermediazione Finanziaria), su autorizzazione del Garante della privacy con provvedimento dell'8 ottobre 2015.

Chi sarà censito come “CATTIVO PAGATORE” non avrà la possibilità di stipulare nuovi contratti telefonici (potrà attivare solo tessere prepagate). Si resta iscritti (salvo cancellazione immediata al saldo del debito) per 36 mesi, dopodiché la cancellazione avverrà automaticamente.
La COMUNICAZIONE DELL’ISCRIZIONE a tale registro deve avvenire per iscritto dall'operatore telefonico all'utente, con un preavviso almeno di 30 giorni.

Ecco l’elenco di tutti presupposti necessari per l’iscrizione nel registro:
1. recesso dal contratto ad iniziativa di una delle parti (cliente o Operatore telefonico) esercitato da non meno di tre mesi;
2. importo insoluto per ogni singolo Operatore telefonico non inferiore ai € 150;
3. presenza di fatture non pagate nei primi sei mesi successivi alla stipula del contratto;
4. assenza di altri rapporti contrattuali attivi e regolari nei pagamenti con lo stesso Operatore telefonico;
5. assenza di formali reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni o comunque istanze di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente;
6. aver ricevuto il preavviso di imminente iscrizione nel SIMoITel almeno 30 giorni solari prima dell’iscrizione.

L’ASSENZA di uno dei presupposti sopra indicati, rende ILLEGITTIMA L’ISCRIZIONE!

Quotidianamente, ci occupiamo di tanti casi di utenti che ricevono fatture illegittime per addebiti relativi a servizi non richiesti, importi maggiori rispetto a quelli contrattualmente pattuiti, doppie fatturazioni e, malgrado valide contestazioni, si sono visti recapitare il preavviso di iscrizione.

Cari consumatori è fondamentale CONTESTARE TEMPESTIVAMENTE le irregolarità per impedire l'iscrizione nel registro SIMoITEL (vedi punto 5).

L'Amico del Consumatore è a vostra disposizione.
Vi aspettiamo per valutare la situazione, tutelarvi, e seguivi in ogni passo dell'eventuale procedura da intraprendere per ottenere il giusto risultato a Voi spettante.
Ciò, anche in virtù della sanzione levata dall'Antitrust alle compagnie Wind Tre, TIM e Vodafone per 3,2 milioni di euro, per uso scorretto del Simoitel.

📧Scrivici info@amicoldeconsumatore.it

☎️chiamaci 331 94 60 534

oppure vieni a trovarci allo sportello “Amico” tutte le mattine dal MARTEDI’ al VENERDI’ dalle 9.30 alle 13.

Segui le nostre iniziative sulla pagina FB Amico del Consumatore







<< < 1 2 3 45 6 7 8 9 10 > >>

Torna SU